lunedì 8 marzo 2010

Comunicazione di servizio

Al nostro indirizzo di posta elettronica, salviamopiazzatorre@gmail.com sono arrivate in tempi diversi e da mittenti diversi due richieste per sapere se fossimo stati a conoscenza di novità sul ricorso di Legambiente.

Rispondiamo qui: non abbiamo notizie né dal Consiglio di Stato né dal Ministero dell'Ambiente. Sarebbe inusuale e grave se ne avessimo. Dunque non possiamo averne. E non ne abbiamo.

Quello che possiamo dire, giusto per dare un ordine dei tempi che richiede un ricorso straordinario è che per uno seguito da un consociato del mio studio, e conclusosi con l'annullamento dell'atto impugnato, i tempi sono stati i seguenti:

presentazione del ricorso - 24 gennaio 2007
termine istruttoria ministeriale - 6 marzo 2009
consegna dell'istruttoria al Consiglio di Stato - 19 marzo 2009
emissione del parere del Consiglio di Stato - 28 aprile 2009

Fate un po' voi.

2 commenti:

  1. Voci dal circo bianco.....
    Secondo ben informati le concessioni per lo skilift Sole e la Seggiovia Toracchio sono scadute, pare che la Sesp abbia rifiutato le condizioni poste per il rinnovo dall'amministrazione comunale di Valnegra....Da questo si deduce che Sesp è ancora proprietaria degli impianti.In caso di non rinnovo Sesp è obbligata a smantellare gli impianti sul territorio di Valnegra. Che il comprensorio debba gia rimpicciolirsi ancor prima di essere unificato? Insomma per Piazzatorre non c'è pace....

    RispondiElimina
  2. illegittimo impedimento10 marzo 2010 19:20

    Dipende da cosa si intende per pace

    RispondiElimina